Mattarella agli studenti: “La scuola esercizio di libertà”

«Care ragazze, cari ragazzi, mi rivolgo a voi in una circostanza che, fino a poco tempo fa, nessuno avrebbe immaginato». Inizia così l’intervento del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per #maestri” il nuovo programma di Rai Cultura in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione per #LaScuolaNonSiFerma in onda il 27 aprile su Rai3.

Si rivolge direttamente a voi, ragazzi. Ecco alcuni passaggi significativi e il video per ascoltarlo dall’inizio alla fine.

Tutti voi rammenterete queste settimane di forzato isolamento, per ciò che la pandemia vi ha sottratto: le vostre classi, i compagni, i professori.

In fondo, costretti a casa, avvertite – molti, forse, con sorpresa – che la scuola vi manca. Probabilmente, non avreste mai immaginato che poter uscire per andare a scuola costituisse un esercizio di libertà. Della vostra libertà. Ma è possibile anche che questa esperienza, così dura e sofferta, si tragga un’occasione di crescita.

Ma bisogna guardare al domani. Al dopo.

Come sarà il mondo di domani dipenderà, in realtà, in larga misura da voi, studenti di oggi. Dalla vostra capacità di pensarlo, di progettarlo, di viverlo. Dal vostro impegno. Da come metterete a frutto i saperi e le conoscenze che oggi acquisite.

Leggi anche 

1 commento su “Mattarella agli studenti: “La scuola esercizio di libertà””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su