In spiaggia o a scuola, il braccialetto suona se troppo vicini

Biiiiiippppp!!! Attenzione… stai superando il metro di distanza! Sulla spiaggia o a scuola potrebbe essere un braccialetto a darci l’alt, ad avvisare di non fare ancora un passo. Un braccialetto super tecnologico che suona, vibra o si illumina quando superiamo la distanza di sicurezza. La fase 2 per combattere il coronavirus è appena iniziata e ci sono delle regole che dobbiamo seguire. Come quella di mantenere ancora la distanza di almeno un metro tra di noi.  che a volte uno non ci pensa… non ci fa caso! Che vuoi che sia quel passetto in più… Invece tutti gli esperti lo ripetono all’infinito, come quando la mamma chiama che la cena è pronta… capito no? Diiiistaaanzzaaaa!! Ecco che qualcuno ha pensato che per aiutare a capire fin dove si può arrivare, servisse un gadget. magari colorato e divertente. Esiste già e ci stanno pensando in tanti a prenderlo seriamente in considerazione.

L’asilo di Castellanza

Come la scuola dell’infanzia  a Castellanza, nel Varesotto. «Siamo pronti a ripartire con tutte le cautele», ha rassicurato il preside. E le “cautele” sono appunto anche i braccialetti. Ne hanno già acquistati 200 da distribuire  ai bambini e a tutto il personale della scuola. «L’iniziativa sarà spiegata come se fosse un gioco, evitando qualsiasi rischio di ansie per le misure anti-contagio, attraverso le nostre psicologhe e le pedagogiste – ha spiegato  Fabio Morandi, preside della scuola ‘Eugenio Cantoniì’ di Castellanza – e lo scopo per i bimbi sarà appunto quello di non far illuminare i propri braccialetti»

Sulle spiagge con il braccialetto

Il braccialetto anti-covid potrebbe diventare anche il lasciapassare per le spiagge della Liguria. Lo ha detto il Governatore della Regione, Giovanni Toti:  «Il distanziamento sociale sarà necessario anche negli stabilimenti balneari. Abbiamo ragionato di dotare tutti i bagnanti della Liguria di un braccialetto che emetta un suono o una vibrazione quando ti avvicini troppo all’altro bagnante».

L’invenzione… che c’era già!

In Francia l’asilo nido aziendale di un’importante casa automobilistica ne ha già ordinati altre centinaia. Non solo scuole però come spiega la società barese la MetaWellness, specializzata in tecnologie per lo sport e il fitness che ha ideato e distribuisce i braccialetti, chiamati «Labby Light». «Abbiamo ricevuto ordini da una catena di alberghi a Brescia, alcuni stabilimenti balneari e grosse aziende sanitarie – spiega Antonello Barracane, titolare della società – E pensare che l’idea era nata solo un anno fa come sistema di telemetria di gruppo in acqua, in pratica per i distanziamenti durante gli allenamenti in piscina. Ora, viste le esigenze, abbiamo riconvertito il prodotto in funzione anti-Covid» 

Come funziona il braccialetto

Il braccialetto ha due funzioni
  1. attraverso un led e una vibrazione segnala a chi lo indossa il mancato rispetto della distanza minima di sicurezza di un metro dalle altre persone
  2. ricostruisce tutti i contatti avuti con altre persone grazie a un sistema che memorizza i dati utili.

Ma non sono i soli

Anche l’Istituto italiano di tecnologia (qui il link ITT)  sta lavorando ad un braccialetto innovativo per supportare le persone che, per necessità, devono affrontare i rischi di entrare in contatto con il virus durante l’attività lavorativa o le attività quotidiane. Il loro prototipo è composto da un braccialetto sensorizzato in grado di monitorare i parametri umani e inviare degli avvisi acustici quando la temperatura corporea supera i 37.5°C. Inoltre, il dispositivo può captare la distanza tra le persone rilevando il movimento corporeo e la distanza da altri braccialetti dello stesso tipo. Quando due braccialetti sono in prossimità, vibreranno e emetteranno un segnale acustico. «In questo modo – spiegano – le persone potranno essere più consapevoli e pronte a mantenere la corretta distanza di sicurezza.

Può essere usato sia in ambienti chiusi come le  fabbriche o gli uffici, sia all’esterno, come villaggi turistici, club sportivi o parchi dove i sistemi di tracciamento dei contatti o della temperatura possono risultare costosi e poco efficaci.

Le polemiche

Ci sono stati però psicologi ed educatori che hanno detto di essere  molto dubbiosi sull’utilizzo di questo braccialetto per i bambini. “Non sono dei cagnolini“, hanno commentato commentando che non si sa che effetti potrebbero avere specie sui più piccoli.

E voi cosa ne pensate?
ilmioprimoquo@gmail.com
  • Un cappello largo un metro: così riapre la scuola in Cina

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su