inquinamento

Home » inquinamento
traffico01

Aria avvelenata, che cos’è lo smog e perché è pericoloso

PERCHE’ SE NE PARLA
A Milano, per combattere l’inquinamento, il sindaco Letizia Moratti ha deciso di vietare l’utilizzo delle automobili la domenica e di abbassare di un grado la temperatura dei riscaldamenti nelle case. Ma lo smog non cala. Milano è una tra le città in testa alla classifica delle città più inquinate d’Europa, secondo i dati dell’Agenzia europea per l’ambiente riportati nell’ultimo rapporto “Mal’aria di città 2011” presentato da Legambiente, l’associazione che si occupa della difesa dell’ambiente. L’associazione dei consumatori ha chiesto di chiudere le scuole per fare abbassare i livelli di inquinamento.
COSA SIGNIFICA LA PAROLA SMOG – E’ stata inventata dagli inglesi e mette insieme le due parole smoke (fumo) e fog (nebbia).
PERCHE’  E’ UN VELENO? Respirando le sostanze entrano attraverso naso e bocca nel nostro corpo. Con conseguenze dannose per i polmoni, per tutto il sistema respiratorio, ma anche per tutte le nostre cellule. Uno degli inquinanti ad esempio il “Co”, cioè il monossido di carbonio quando entra nel nostro corpo si comporta da vero prepotente! Corre nel sangue e si lega con l’emoglobina portando via lo spazio che dovrebbe essere invece occupato dall’ossigeno. Così il sangue gira dappertutto trasportando quell’antipatico di carbonio e meno ossigeno di quello che in effetti si aspettano le cellule del corpo.
Non solo. I bambini sono più colpiti dall’inquinamento. ” Non è un luogo comune, è vero per due motivi”, spiega  Laura Todesco pediatra di famiglia che insieme ad altri due colleghi  dell’Associazione culturale pediatri Giacomo Toffol e Laura Reali ha scritto un libro dal titolo “Inquinamento e salute dei bambini: cosa c’è da vedere, cosa c’è da fare (Il pensiero scientifico editore). “Il primo è che il bambino, rispetto all’adulto, inala un maggiore volume di aria in rapporto al peso corporeo, il secondo è che la situazione “evolutiva” del polmone infantile lo rende particolarmente fragile. Basti pensare che i due terzi degli alveoli polmonari si sviluppano nei primi 18 mesi di vita e che la ramificazione e lo sviluppo delle vie aeree continuano però fino a 18-20 anni”.
QUALI SONO I PRINCIPALI INQUINANTI – Il pm 10: si tratta di polveri sottili che hanno diametro che non supera i 10 millesimi di millimetro. Le polveri sottili a seconda della dimensione (ce ne sono infatti anche di diametri molto più piccoli) possono raggiungere le diverse parti dell’apparato respiratorio fino ad arrivare agli alveoli polmonari. Sono quelle maggiormente responsabili dei danni alla nostra salute.
Il Co: monossido di carbonio che si lega all’emoglobina che così rilascia meno ossigeno ai tessuti.
l’ozono: si crea quando i gas inquinanti emessi dalle automobili, dalle industrie, dalle raffinerie, ecc., reagiscono in presenza della luce solare. Le più alte concentrazioni si rilevano infatti nei mesi più caldi e nelle ore di massimo irraggiamento solare (fra le ore 12 e 17). Nelle aree urbane o industriali (dove è forte la presenza di inquinanti) l´ozono si forma con grande rapidità, ma può essere trasportato da brezze anche in campagna e in aree verdi.
gli ossidi di azoto: si comportano un po’ come il carbonio. Quando entrano in contatto con il sangue prendono il posto dell’ossigenoS
Il principale colpevole dell’inquinamento nelle città secondo il dossier di Legambiente è il traffico. Ma anche i riscaldamenti delle case e in alcune zone le emissioni industriali.
PERCHE’ LA PIANURA PADANA E’ PIU’ INQUINATA
Qui ci sono ben 30 dei 48 capoluoghi fuorilegge. In questo territorio infatti la conformazione del territorio
COSA DICE LA LEGGE Nelle vie delle città sono state installate alcune centraline che registrano  nei vari momenti della giornata la quantità di sostanze inquinanti nell’aria. Quando questa concentrazione diventa troppo elevata, scatta l’emergenza. Per il Pm 10 il limite fissato dalla legge è di 50 microgrammi al centimetro cubo. Se viene superato per 35 giorni all’anno scatta l’emergenza. Lo scorso anno 47 città di cui 48 capoluoghi di provincia hanno superato questo limite e sono quindi fuorilegge. Torino e Frosinone sono le città dove è stato superato per più giorni: 134 giorni nella prima e 108 nella seconda.
L’Europa chiesto all’Italia di rispettare i limiti imposti a tutti i paesi del continente. Ma non siamo ancora riusciti a rientrare. Il termine ultimo è la fine di quest’anno dopo di che l’Italia dovrà pagare una multa.

 

traffico01MILANO –  L’aria di Milano non è mai stata così inquinata come quest’anno. Lo smog è andato alle stelle con le malefiche micropolveri schiacciate al suolo ad altezza del nostro naso!  All’inizio dell’anno per 67 giorni solo nei primi quattro mesi, sono stati registrati valori altissimi, mai così alti negli ultimi quattro anni!  Praticamente l’aria è stata irrespirabile un giorno sì e uno no. Yell E’ una vera emergenza. Ma tira una brutta aria in parecchie città in Italia!   Circa sei milioni di persone respirano (si fa per dire!) smog. 

Wink COSA SIGNIFICA LA PAROLA SMOG 

E’ stata inventata dagli inglesi e mette insieme le due parole smoke (fumo) e fog (nebbia).


Torna su