Riceve una super-mancia per non avere servito un caffé

Una super-mancia da oltre 65 mila dollari per … non avere servito un caffè! È successo a un barista di Starbucks a San Diego, Lenin Gutierrez. Nel negozio è entrata una signora, Amber Lynn Gilles, che non indossava la mascherina. Il giovane barista le ha chiesto di farlo, altrimenti per politica aziendale non avrebbe potuto servirla. Lei si è rifiutata lanciandosi in un discorso contro le mascherine. Poi, indignata, se n’è andata. Non prima di aver scattato una foto a Gutierrez per pubblicarla sulla propria pagina Facebook sotto a questo commento: «Ecco Lenin di Starbucks che si è rifiutato di servirmi perchè non indosso una mascherina. La prossima volta aspetto i poliziotti e porterò un’esenzione medica». Ma le cose hanno pres decisamente un’altra piega…  per Amber. Il suo post ha raccolto oltre centomila commenti, spesso di insulti, qualcuno più didattico per spiegarle a cosa serva indossare la mascherina.

La super-mancia

Uno dei partecipanti  alla discussione, Cowan,  ha poi pensato di lanciare una sottoscrizione su GoFundMe per sostenere il cameriere. Ed è stato un successo. Hanno contribuito oltre 5.100 persone che hanno raccolto 65.131 dollari (contro un obiettivo iniziale di 50 mila dollari), ma la cifra sembra decisamente destinata a crescere ancora. «Ciò dimostra che ci sono un sacco di brave persone là fuori e che superano quelle cattive», ha detto Cowan a un notiziario tv di San Diego.

La pioggia di soldi

Travolto da tutto questo, Lenin Gutierrez ha postato un video su Facebook per ringraziare e raccontare la vicenda dal suo punto di vista. «Le ho chiesto di indossare una mascherina, come fanno tutti i clienti da noi. Lei ha detto di non averne bisogno. Poi ha insistito, ha fatto una tempesta, e alla fine ha chiesto il mio nome». Il ragazzo si è detto stupito per la reazione della rete e commosso per questa pioggia di soldi. «Li userò per le mie passioni e forse riuscirò a realizzare i miei sogni. Ringrazio tutti dal profondo del cuore, sono assolutamente meravigliato».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su