Spot, il cane-robot di guardia nei parchi a Singapore

Non abbaia ma parla! E ha un’agilità come pochi… Si chiama Spot il cane tecnologico che dal venerdì fine 8 maggio ha cominciato a girare nei parchi di Singapore. Deve  far rispettare il distanziamento sociale regola fondamentale insieme alle mascherine in questa  Fase 2, quella di convivenza con il virus.  Spot pattuglia il parco trasmettendo un messaggio preregistrato per ricordare ai passanti di mantenere la distanza di sicurezza l’uno dall’altro .

È un esperimento pilota con il robot a quattro zampe progettato dalla Boston Dynamics.

La prova avviene nel Parco Bishan-Ang Mo Kio dove Spot “pattuglierà” un tratto di 3 km  per due settimane nelle ore più tranquille per ora. Spot trasmette un messaggio registrato per ricordare ai visitatori del parco di non stare troppo vicini.  Ma il cane hi tech che si muove come un segugio, può fare anche molte altre cose. Ad esempio è dotato di telecamere che posso “contare”  il numero di visitatori nei parchi. Per rispettare la privacy però i dati non saranno raccolti. E poi può muoversi su qualsiasi terreno, può superare efficacemente gli ostacoli. 

I  sensori di sicurezza lo rendono capace di rilevare un oggetto o una persona entro 1 metro così da evitare che vada a scontrarsi contro qualcuno o qualcosa. 

Se la  dovesse avere successo, NParks, l’amministrazione dei parchi a Singapore, prenderà in considerazione la distribuzione di SPOT al Bishan-Ang Mo Kio Park nelle ore di punta del mattino e della sera. Pensate che hanno a disposizione  già 30 droni  per avere rapidamente una visione dall’alto sul parco. 

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su