Sfida la neve per andare a scuola

Home » Sfida la neve per andare a scuola

sfida il gelo per andare a scuola

È arrivato a scuola con i capelli trasformati in ghiaccioli, le guance arrossate dal freddo, gli occhi lucidi ma anche un bel sorriso. Il  preside della scuola gli ha scattato una foto (la vedete qui sopra) e quell’immagine ha fatto il giro del mondo.

Quel bambino si chiama Wang Manfu, (“pieno di felicità” è il significato del suo nome),  ha appena 10 anni e ogni mattina esce di casa un’ora prima dell’inizio delle lezioni e, a piedi percorre 4,5 chilometri per arrivare alla sua scuola di Zhaotong Cityuna, nella campagna cinese.
Il piccolo Wang non ha la sciarpa né i guanti anche se il termometro segna 9 gradi sotto zero e la strada che deve percorrere è coperta di neve. Eppure a una tv locale che lo ha intervistato ha detto che “Non è così faticoso….” mostrando le mani rovinate dal freddo.

Manfu è stato soprannominato “Fiocco di neve” . Come lui in Cina ci sono 61 milioni di bambini “liushou”, cioè letteralmente “lasciati indietro”.  Abitano nei poverissimi villaggi della campagna cinese, vengono  affidati ai nonni, mentre i genitori lavorano nelle grandi, a centinaia o migliaia di chilometri di distanza.

Il preside ha voluto diffondere la foto proprio per denunciare le condizioni in cui sono costretti a vivere tanti bambini. E’ partita una campagna di raccolta fondi organizzata dalle associazioni di volontariato dello Yunnan che ha raccolto oltre 15mila dollari per  la scuola che fin qui non ne aveva abbastanza neppure per il riscaldamento.

Pensateci domattina quando vi svegliate per andare a scuola… Fiocco di neve ha detto che nonostante tutto la scuola gli piace e da grande sogna di fare l’Università a Pechino.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su