Serie A: Milan, Juve e Napoli si giocano la Champions. Aspettando l’Europeo

Giovani giornalisti scrivono per i bambini.

Cari ragazzi, con questo articolo comincia una collaborazione con la Scuola di giornalismo Walter Tobagi, nata nel 2006 come Master interfacoltà dell’Università degli Studi di Milano. I 30 aspiranti professionisti che stanno studiando per diventare gli esperti dell’informazione di domani, scriveranno per voi! Vi aiuteranno  a capire cosa succede nel mondo e, allo stesso tempo, cominceranno così a mettersi alla prova… bello vero?! Ve li presenteremo uno a uno, via via che scriveranno gli articoli. Se vuoi scoprire chi sono clicca qui.

Il Mio Primo Quotidiano è davvero orgoglioso di questa iniziativa!  


di Simone Cesarei e Rodolfo Fabbri

Domenica sera si chiude il campionato di Serie A già vinto dall’Inter. Milan, Napoli e Juventus si giocano gli ultimi due posti per entrare nella prossima Champions League, la massima competizione europea. Al momento la classifica vede Milan e Napoli a quota 76, con la Juventus a inseguire a un solo punto di distanza. Se rossoneri e azzurri vinceranno contro Atalanta e Verona saranno qualificati, mentre Cristiano Ronaldo e compagni dovranno superare il Bologna e sperare in un passo falso di una delle avversarie. Già decisa la lotta salvezza: il pareggio tra Torino e Lazio nel recupero di martedì 18 maggio ha condannato il Benevento, che sarà retrocesso in Serie B insieme a Parma e Crotone.

Con l’Inter torna il pubblico in Serie A

Per l’Inter campione d’Italia l’appuntamento è domenica alle 15 contro l’Udinese. A San Siro tornerà anche il pubblico, con mille tifosi sugli spalti e oltre 4 mila interisti fuori dallo stadio che festeggeranno lo Scudetto insieme alla squadra di Antonio Conte. Un’eccezione che non sarà allargata al resto della Serie A. Dopo la finale di Coppa Italia del 19 maggio, vinta dalla Juventus contro l’Atalanta, che ha visto la presenza di 4.500 tifosi, l’ultima giornata di campionato sarà per tutte le altre squadre ancora senza pubblico. La promessa del governo è quella di far tornare il pubblico allo stadio anche in campionato dal prossimo settembre, quando partirà la nuova stagione di Serie A.

E l’11 giugno parte l’Europeo

Ma le voci e le bandiere dei tifosi torneranno prima di settembre. Tra tre settimane comincerà all’Olimpico di Roma l’Europeo, con l’Italia che esordirà l’11 giugno contro la Turchia. Sulle tribune ci saranno circa 18.000 persone, il 25% della capienza dell’impianto. Dopo la delusione della mancata partecipazione ai Mondiali del 2018, gli azzurri hanno vinto tutte le dieci partite di qualificazione e guardano con fiducia alla competizione. L’allenatore Roberto Mancini deve ancora scegliere i 26 convocati, ma la squadra sarà sicuramente guidata da Gigio Donnarumma, Leonardo Bonucci, Nicolò Barella e Ciro Immobile. Oltre ai turchi, l’Italia affronterà il Galles di Gareth Bale e la Svizzera allenata dall’ex allenatore della Lazio Vladimir Petkovic.

I campioni

La favorita del torneo resta sicuramente la Francia campione del mondo. Accanto a Kylian Mbappé e Paul Pogba i Blues ritroveranno Karim Benzema, centravanti del Real Madrid. Nello stesso girone ci sono i campioni in carica del Portogallo di Cristiano Ronaldo. A chiudere il girone di ferro la Germania capitanata da Manuel Neuer e l’Ungheria. Sergio Ramos e Alvaro Morata proveranno a trascinare la Spagna al quarto titolo europeo, mentre Inghilterra e Belgio sognano uno storico primo trionfo. Harry Kane, ultimo capocannoniere dei Mondiali del 2018, e l’attaccante dell’Inter Romelu Lukaku vogliono regalare ai propri tifosi la finale di Londra, in programma l’11 luglio.


Leggi anche 

 

2 commenti su “Serie A: Milan, Juve e Napoli si giocano la Champions. Aspettando l’Europeo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su