AIUTO! Salviamo i gorilla che rischiano l'estinzione

GorillaMILANO – Poveri gorilla! Sono grandi, grossi e forti ma rischiano l’estinzione nel giro di 50 anni. Se sono in pericolo la colpa è di noi uomini. In Africa i bracconieri li cacciano per vendere la carne e usare le loro mani come portacenere. Le nostre malattie li uccidono e il taglio degli alberi distrugge il loro habitat naturale, la foresta. Ne sono rimasti pochissimi: solo 250 esemplari di gorilla “cross river” che vivono al confine tra Camerun e Nigeria e 300 gorilla di montagna che abitano la foresta equatoriale in Congo, Ruanda e Uganda.

Non sono solo i gorilla a diminuire di numero anno dopo anno. Gli oranghi che abitano nel Borneo e a Sumatra sono dimezzati dal 2005 a oggi. La causa è il disboscamento per fare spazio alle coltivazioni di palma da olio dalla quale si ricava carburante alternativo al petrolio. Gli scimpanzé della Costa d’Avorio invece oltre a essere cacciati vengono anche catturati per essere utilizzati come cavie in laboratorio per nuove cure e medicine. Questo perché, per loro sfortuna, sono gli animali più simili all’uomo.
Le nostre cugine scimmie Il gorilla è un parente stretto dell’uomo: il 97 per cento del suo Dna è infatti uguale al nostro. Per l’orango scende al 96 per cento. Nel caso dello scimpanzé è identico addirittura al 99 per cento. Più di un secolo fa Charles Darwin avanzò la teoria che gli esseri umani abbiano antenati comuni con le grandi scimmie. Il gorilla è fortissimo! Ha la forza di dieci uomini e vive anche 50 anni. Può pesare fino a 250 chili. Da cucciolo si arrampica sugli alberi ma crescendo smette perché diventa troppo pesante. Mangia bambù ortiche, sedano selvatico e formiche…. Il capo della famiglia è un maschio chiamato Silverback per il colore argento del suo dorso. Ha una spiccata intelligenza e indole sociale. E’ la scimmia vivente più grande. Sa apprendere il linguaggio dei gesti.
L’orango vive sulle cime degli alberi anche a 30 metri di altezza. Il maschio è un solitario mentre i cuccoli cresco con la mamma.
Lo scimpanzé è l’animale più intelligente dopo l’uomo. Sono acrobati e imparano a maneggiare bastoni per difendersi e rompere le noci di cui sono ghiotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su