L’Interpol twitta le 6 opere d’arte più ricercate

“Wanted”, cioè ricercate. Ecco le 6 opere d’arte più “ricercate” dall’Interpol. Sono tutti oggetto di furto i nostri più ricercati capolavori, inseriti nell’edizione di giugno 2020 del database Interpol. I 6 super-ricercati speciali sono stati diffusi dalla stessa International Criminal Police Organization attraverso Twitter, sperando così di poter ricevere informazioni per il loro ritrovamento. Ecco la  “cartolina” con le schede del “tesoro” perduto.

opere d'arte ricercate

Le opere d’arte ricercate

C’è il dipinto di Adriana Johanna Haanen rubato l’8 marzo scorso da una residenza privata a Vilnius, la capitale della Lituania, una moneta romana rubata la notte di Capodanno, tra il 31 dicembre 2019 e il primo gennaio scorso, in un museo di Parigi, un’icona sacra rubata invece in una chiesa ad Atene il 30 agosto dello scorso anno. E poi una brocca realizzata da Ludwig Lobmeyr rubata in una sala di vendite all’asta a Vienna tra il 14 e il 16 dicembre 2019, un quadro di Vincent van Gogh oggetto di furto il 30 marzo scorso in un museo a L’Aia e infine un orologio a pendolo rubato in un palazzo della stessa città olandese l’11 maggio scorso.

Il database dell’Interpol

L’Interpol infatti ha un database con migliaia di opere d’arte scomparse. Così nessuno potrà acquistare un quadro “rubato” e dire non lo sapevo.

Leggi anche 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su