“La celiachia della mia amica Amanda”

la celiachia spiegata ai bambiniChe cos’è la celiachia?  Ecco una storia che riguarda tutti noi: perché siamo tutti diversi, e molto molto speciali!

La celiachia della mia amica Amanda
dal diario di Marco

13 gennaio

Mi chiamo Marco, ho 10 anni e sono appassionato di videogiochi. Però non voglio parlarvi di me, ma di una mia compagna di scuola, anzi la mia compagna di banco, e forse anche la mia migliore amica. Lei si chiama Amanda, ed è una tipa molto sportiva! Fa pattinaggio a rotelle, ed è veramente brava, ha anche vinto delle medaglie. Però sono preoccupato per lei, perché da qualche tempo non è più la stessa: è sempre stanca e pallida e di malumore, e una volta si è addormentata sul banco! È come se fosse spenta, anche se detto così fa un po’ ridere, non è che una bambina si possa spegnere come la mia Play, ma insomma non la riconosco più… Da due giorni Amanda non viene a scuola, la maestra ci ha detto che è in ospedale perché deve fare delle analisi.

15 gennaio

Oggi la maestra ci ha detto che lunedì Amanda tornerà a scuola e che hanno scoperto che cosa le succede. Ha una malattia, non ho capito bene il nome, però la maestra ha detto che è una buona notizia. All’inizio non capivo: come può essere che una malattia sia una buona notizia? La maestra ci ha spiegato che questa malattia è molto strana perché, nel momento in cui la scopri, smetti subito di essere malato, e senza bisogno di prendere medicine. Beh, mi sembra magnifico, basta che Amanda torni ad essere la mia amica formidabile e allegra di qualche tempo fa!

“Cosa è ( e cosa non è) la celiachia”

18 gennaio

Sono tornato da scuola, e stavo raccontando alla mamma di Amanda e della sua strana malattia, che ho scoperto si chiama celiachia. Quello che faceva stare tanto male la mia amica è il glutine, lei da ora in poi non può più mangiarlo. Un vero disastro, perché ‘sto glutine si trova in un sacco di roba buona, come la pizza, la schiacciata, i dolci, i biscotti, le merendine, la pasta, e poi deve stare attenta perché ci può essere anche nei gelati, nella cioccolata, nelle patatine, nelle caramelle, nel salame, nei wurstel… oddio mi prende male per lei, dovrà rinunciare a tutta questa roba, io impazzirei!

 “Cosa è il glutine”

19 gennaio

Che stupido che sono, mi sono preoccupato tanto per Amanda e invece lei stamani a scuola mi ha rassicurato: non deve rinunciare a tutto, ci sono anche la pizza, la schiacciata, le merendine etc etc etc senza glutine! Deve però stare attenta, e cercare sui prodotti che compra una cosa che si chiama Spiga Barrata, che è come il semaforo verde per i celiaci come lei, in pratica un disegnino che le dice che lì il glutine non c’è. Alla mensa a scuola le daranno i piatti come i nostri, ma senza glutine, e la sua mamma si è già iscritta ad un corso per imparare a fare un sacco di roba buona con queste farine speciali.

 “I prodotti senza glutine”

13 febbraio

Oggi sono stato al compleanno di Amanda, a casa sua. Il suo babbo ci ha organizzato una caccia al tesoro, ci siamo divisi in due squadre e dovevamo risolvere degli indovinelli, è stato divertentissimo! Poi il fratello grande di Amanda, che si chiama Tommaso e ha 16 anni, mi ha fatto giocare un po’ con i suoi videogiochi, che sono superdifficili ma troppo forti! La sua mamma invece ci ha preparato per merenda un sacco di roba buona, c’erano schiacciatine ripiene, pizza, pane con la Nutella e un dolce fantastico al cioccolato. E tutto senza glutine, o come dice ora Amanda gluten free, perché le piace far vedere che sa l’inglese, ah ah ah. Era buonissimo, e se non ce lo diceva lei che era “sglutinato” non me ne sarei accorto.

“La cucina senza glutine”

22 marzo

Oggi in classe è venuta una signora, e insieme alle nostre maestre abbiamo fatto un gioco e risposto a un quiz. In pratica ci hanno insegnato che non siamo tutti uguali, anzi siamo tutti diversi, ma questa non è una cosa negativa, anzi! Ad esempio nella classe accanto alla mia c’è Habiba, che è musulmana e non può mangiare la carne di maiale. La mia maestra di inglese è vegetariana, non mangia né la carne né il pesce, non perché le fanno male ma perché vuole aiutare l’ambiente, il che mi sembra una cosa molto nobile! Inoltre è allergica alle noci e deve stare molto attenta, perché rischia la vita! E poi c’è Amanda col suo nemico glutine. Ora che ci penso, anche mia mamma è diversa, perché non può bere il latte come il mio, ne compra uno che è senza lattosio. Insomma, siamo tutti speciali, ognuno a modo suo!

Progetto “In Fuga dal Glutine”

Vuoi sapere di più sulla celiachia?

Esiste un’associazione, che si chiama Associazione Italiana Celiachia e che è presente in tutte le regioni. Puoi trovare tante informazioni e tutti i contatti su www.celiachia.it


Leggi anche

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su