Jo, 10 anni: “Vi racconto la California e il Coronavirus”

Jo è una ragazza di 10 anni che vive in California.
Ci ha inviato questo articolo per raccontare ai ragazzi
italiani com'è la sua vita dall'altra parte dell'Oceano.
Se anche voi volete raccontare la vostra storia scrivete
a ilmioprimoquo@gmail.com.

di Josephine Krebs, 10 anni (California)

Ciao, mi chiamo Josephine, ma i miei amici mi chiamano Jo. Io vivo negli USA, in Silicon Valley, California, ma ho famiglia, nonni e zio, in Italia. Io ho 10 anni.  Voglio scrivere della situazione negli USA per farvi vedere che in verità la nostra situazione non è così differente dalla vostra.

Che succede negli USA ?

Tutti sono chiusi in casa e possono uscire solo per fare la spesa. Anche se contee diverse hanno diverse regole, l’unica regola obbligatoria dovunque è quella che dice che si deve stare a casa, e che non si può avere contatto fisico con altre persone. Dove normalmente c’è tanto movimento adesso non c’è nessuno, per esempio, a San Francisco ci sono tante piazze, ma adesso nessuno va a passeggiare.

Quando siamo andati in quarantena?

Siamo chiusi in casa da un mese e non possiamo uscire da casa. Non possiamo vedere amici. Non possiamo nemmeno camminare lontano dalla nostra casa: i parchi e le spiagge sono chiusi! Le uniche persone che possono andare fuori sono la mamma e il papà, ma anche loro possono andare fuori solo quando devono fare la spesa (o se fanno lavori speciali, tipo i poliziotti e i dottori). Per ora la quarantena durerà fino a maggio, ma le scuole non apriranno più questo anno.

Come continuiamo a imparare?

La scuola, però, continua. Noi riceviamo compiti tutti giorni. Qualche volta dobbiamo fare un meeting sul computer/IPad o telefonino con la maestra/maestro. Se non sappiamo che cosa fare su qualche punto, dobbiamo chiedere a un amico. La mia scuola ha dato i computer per aiutare gli studenti a studiare da casa. Dato che noi non abbiamo il tempo e l’aiuto che avremmo a scuola, abbiamo più compiti, così le maestre/maestri sono sicuri che impariamo abbastanza. Questo tipo di scuola mi piace, perché noi possiamo lavorare seguendo il nostro ritmo e senza stressarci, anche se talvolta è difficile mantenere la concentrazione. Per me è anche una cosa brutta non vedere gli amici, spesso mi senta sola. Oggi io ho avuto un incontro sul computer con il preside, la bibliotecaria, la vice preside, la maestra e i miei compagni di scuola: in questo incontro, anche se era sul computer, il preside ha chiesto la nostra opinione sulla chiusura della scuola e quasi tutti hanno detto di no. Dopo ha chiesto se noi non vediamo l’ora di tornare a
scuola e di nuovo quasi tutti hanno detto di sì.

Cosa facciamo nel tempo libero?

Nel tempo libero io vado fuori a giocare in giardino, leggo, faccio una chat con i miei amici, scrivo o coloro. Ma ci sono tantissimi bimbi che non possono fare tutte queste cose. Io ho anche un fratellino, ma solo uno, ho amici che hanno tre fratelli o tre sorelle: loro possono giocare di più in casa, ma può essere difficile trovare spazio per compiti o per chiamare gli amici. A casa non siamo sempre calmi, qualche volta ci arrabbiamo, perché non possiamo andare fuori al parco o con gli amici. La prima cosa che io voglio fare quando la quarantena sarà finita è vedere più amici possibile e vedere la mia famiglia e le mie amiche in italia.

Siamo senza carta igienica? E la farina?

Sì, la carta igienica è finita in molti negozi. Le persone stanno comprando la carta igienica per essere preparati nel caso in cui stiamo in quarantena più a lungo. Alcune persone comprano farina extra per fare il pane. In tanti negozi non hanno più la farina. Comprare prodotti extra è un modo per essere preparati per il COVID-19. Alcune persone però cominciano ad avere problemi a fare la spesa. La gente fa le spese da sola al supermercato o si fa portare la spesa a casa,
alcuni usano amazon.

Curiosità

Avete saputo che tante persone stanno comprando galline per avere le uova? È vero.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su