Il libro: “Storia di Sepùlveda e del suo gatto Zorba”

Storia di Luis SepùlvedaEsce l’8 aprile in libreria il libro «Storia di Luis Sepùlveda e del suo gatto Zorba» (ed. Salani, 208 pagine, 14,90 euro). Esce l’8 aprile a un anno dalla scomparsa dell’autore di Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare e di molti altri romanzi. Questo libro che è una favola, è proprio la storia della sua vita raccontata a un gatto.

Perché la storia di Sepùlveda è come una favola…

Nato in un bel giorno di primavera in un albergo nella terra ai confini del mondo, Luis, detto Lucho, comincia il suo racconto dai nonni e dall’infanzia a Santiago, per poi ricordare il primo amore e l’incontro con Carmen Yáñez, sua compagna della vita. Il gatto lo ascolta parlare dell’entusiasmo per l’elezione di un presidente chiamato Allende e del tragico golpe che lo costringerà all’esilio, della lunga esperienza in Amazzonia accanto agli indios shuar, fino all’arrivo ad Amburgo, dove, in una realtà tutta nuova, inventerà la favola della gabbianella per far addormentare i suoi tre bambini.

Una vita avventurosa,  «incandescente» come dice lui stesso, narrata come una favola dolce e forte – così d’altronde era lui – da Ilide Carmignani, sua traduttrice e amica.

Se vuoi saperne di più su Sepùlveda

Il Mio Primo Quotidiano ve lo ha raccontato qui, «Sepùlveda, lo scrittore che a 13 anni voleva fare il calciatore»  lo scorso anno in occasione della sua scomparsa

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su