Il cane fiuta il Covid nel sudore delle persone

cane fiuta CovidPuò un cane (addestrato) fiutare il virus del Covid nel sudore delle persone? Lo scopriremo presto. Al via a Roma, nel drive-in Campus test del policlinico universitario Campus Bio-Medico, un progetto per l’addestramento di cani «fiuta- Covid».

Annusano il sudore

Da aprile a giugno le unità cinofile saranno appositamente addestrate, da professionisti attivi negli ambiti della safety & security, nel riconoscere la presenza del Covid-19 nel sudore dei pazienti che ogni giorno si recano al drive-in per effettuare il tampone. Il cane fiuta e dopo il test molecolare fa da prova se ha fiutato giusto o sbagliato.

La tecnica dei cani fiuta Covid

È prevista una prima fase di sperimentazione di 6-8 settimane nella quale i cani saranno preparati al riconoscimento del Covid-19 attraverso specifiche tecniche, le stesse che vengono utilizzate nell’addestramento per fiutare gli esplosivi. Poi  il progetto vedrà altre 4-6 settimane di sperimentazione su volontari grazie alla collaborazione dei pazienti che effettuano i tamponi al Drive-in Campus test. Sarà raccolto un campione di oltre 1000 pazienti.

Ma non è pericoloso per il cane?

State tranquilli, il cane non entra mai in contatto diretto. All’interno di un container di circa 40 metri quadrati dedicato al progetto, il cane, in pieno comfort e sicurezza, annuserà i campioni contenenti il sudore dei pazienti. L’animale non entrerà mai in contatto diretto con la sostanza biologica. Il paziente effettuerà un autoprelievo del sudore con una garza che verrà poi inserita in un contenitore anonimo con un numero identificativo corrispondente al paziente stesso. Gli operatori cinofili sottoporranno il campione al cane che grazie all’addestramento ricevuto e al suo straordinario fiuto, darà in pochi secondi il suo responso sulla presenza del Covid-19. L’operatore annoterà il risultato del test come positivo o negativo su un apposito registro.

A cosa potrebbe servire?

Se il progetto avrà successo, sarà possibile utilizzare i cani addestrati in contesti come grandi eventi, come all’ingresso di cinema, stadi e ai varchi di imbarco degli aeroporti.

Leggi anche 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su