divorzio-2
perché se ne parla
In Italia cresce il numero delle coppie che decidono di separarsi. Gli ultimi dati dicono che ogni mille matrimoni ci sono 286 separazioni e 179 divorziNel 2008  i matrimoni in Italia sono stati 246.613; le separazioni sono state 84.165 e i divorzi 54.351. Rispetto al 1995 le prime sono praticamente raddoppiate (+ 101 per cento) e i secondi sono aumentati di oltre una volta e mezza (+61 per cento). (Ultimi dati Istat disponibili)

Nel 2015  c’è stata una vera e propria impennata: sono stati 82.469. L’incremento è dovuto all’entrata in vigore a metà 2015 del “divorzio breve” che ha ridotto il periodo che deve intercorrere obbligatoriamente tra la separazione e il divorzio vero e proprio.

Durante il periodo della separazione e del divorzio i bambini vivono grossi cambiamenti che possono turbare, spaventare, e soprattutto si fanno tante domande. Proviamo a dare qualche risposta, pur sapendo che ogni situazione ha le sue caratteristiche.

di Annella Bartolomeo

Che cos’è il divorzio – Il divorzio consiste nello scioglimento del matrimonio. Il divorzio segue la separazione. E’ pronunciato da un giudice, che incontra il marito e la moglie, ascolta le loro argomentazioni, quelle dei loro avvocati e decide come organizzare la gestione di tutte le questioni pratiche ed economiche che conseguono alla separazione. Di solito tra separazione e divorzio deve passare un periodo di almeno tre anni.

1 – E’ colpa mia se i miei genitori divorziano?

No, i tuoi genitori sono anche un marito e una moglie che non possono continuare a vivere insieme, perché l’amore, che è stata la ragione del loro matrimonio, è finito. Ma il divorzio riguarda solo un marito e una moglie, non il loro essere mamma e papà. Loro saranno sempre i tuoi genitori e ti vorranno ancora più bene.

Il loro matrimonio, anche se finisce, sarà stato comunque un bel matrimonio, perché ha fatto sì che tu nascessi, e per questo motivo loro saranno sempre contenti di essersi sposati. E il loro amore di genitori resterà per sempre, e durerà per tutta la vita. Anzi, a volte, dopo la separazione, alcuni genitori ritrovano la serenità e sentono di avere più tempo e più disponibilità per stare con i propri figli e parlare di più con loro.

2 – Spesso li vedo arrabbiati o preoccupati…  e penso che i giorni in cui eravamo felici non torneranno più. divorziano?
Non è vero.  Nel momento in cui un marito e una moglie decidono di separarsi, proprio perché vogliono bene ai loro figli, possono essere molto preoccupati. Parlano poco e a volte fanno finta che tutto sia normale, perché non vorrebbero essere causa di sofferenza, però non ci riescono molto bene. La separazione è un momento difficile per tutti, ma poi questo periodo passa, e si trova un nuovo equilibrio. Probabilmente cambieranno le abitudini, ci sarà una nuova casa in cui trascorrere alcuni giorni e qualche fine settimana, ma poi mamma e papà torneranno a sorridere e a essere sereni.
3 – Quando vedo la mamma/il papà  molto triste cerco di consolarlo…  penso che abbia bisogno di me.

Probabilmente sia la mamma che il papà possono sembrare più fragili, sofferenti e bisognosi di aiuto. Magari uno dei due si sente solo e passa più tempo a casa, mentre l’altro è spesso fuori e quando torna è nervoso. Sicuramente la tua vicinanza è fonte di gioia, e il bene che la mamma e il papà ti vogliono non cambia in questo momento, anzi, probabilmente è ancora più forte, però non sono i figli che devono consolare i genitori. I genitori sono adulti e sono capaci di trovare la forza per affrontare anche i momenti più difficili; non è compito dei bambini proteggere i propri genitori, anche se a volte ti può sembrare la cosa più giusta da fare, ma sono i genitori che aiutano e proteggono i bambini. 

4 – A volte mi dicono “dillo tu a papà!” e poi “dillo tu alla mamma“, ma questa cosa qui mi mette a disagio. 

Per un po’ di tempo la mamma e il papà possono fare molta fatica a parlarsi tra di loro, perché o si arrabbiano o litigano, e possono esserci dei momenti in cui ti dicono di fare da portavoce dei loro pensieri o delle loro intenzioni. E’ una cosa difficile da accettare, sarebbe bello se non accadesse, ma purtroppo in alcuni momenti i genitori possono sbagliare e dimenticarsi che questa cosa dovrebbero farla loro. Puoi ascoltare e lasciare che queste parole siano come uno sfogo, ma non dare troppa importanza e soprattutto lascia che le cose se le dicano tra di loro.

5 – Fatti dare i soldi da papà, perché io non ne ho più!

A volte i genitori litigano per i soldi, e cose che prima sembravano scontate, non lo sono più. Comprare alcune cose, anche utili come una maglietta o un paio di scarpe, diventa un problema, non perché i soldi non ci sono più, ma perché non si sa più chi deve pagare, o papà o la mamma. I soldi diventano un problema perché durante la separazione tante cose cambiano e ci vuole tempo per trovare un nuovo equilibrio; pian piano la rabbia passa, si soffre meno e anche i litigi per i soldi finiscono.

6 – Sono uscito con la nuova fidanzata di papà, ma non lo posso raccontare alla mamma!

A un certo punto possono arrivare delle nuove persone, un nuovo fidanzato della mamma o una nuova fidanzata per papà. Può essere difficile vedere una persona nuova che a volte sembra voler prendere il posto della tua mamma o del tuo papà e poi non si capisce bene quanto diventerà importante per la famiglia. E magari bisogna anche stare zitti e non parlarne, perché altrimenti si possono creare altri motivi di litigio. Però il tempo può aiutare, e la famiglia si allarga, si costruiscono nuovi rapporti e nuovi legami e scoprirai che possono essere anche belli e profondi.

7 – Ho due case, e a volte mi sembra di non sapere più qual è la mia casa!

Tra i tanti cambiamenti, la casa sarà molto importante. La mamma e il papà non vivono più insieme e uno dei due avrà una casa nuova. Forse ci sarà anche una nuova cameretta, dei giochi nuovi. Alcuni giorni si starà con la mamma e in altri giorni con il papà; anche le vacanze saranno più movimentate. Ma ricordati che tutte e due saranno le tue case.
8 – Non riesco proprio a capire che cosa sia successo; prima era una famiglia serena, e ora non ci capisco più niente

Tante volte gli adulti pensano che parlare con i bambini sia sbagliato, perché i bambini ne soffrirebbero. E questo fa sì che tutto accada senza spiegazioni; si cambia casa, si cambiano le abitudini, si conoscono persone nuove e soprattutto non c’è più la famiglia di prima e non si sa perché. Se gli adulti non parlano, i bambini pensano non sia giusto chiedere; invece è utile sapere che cosa sta succedendo. Chiedi alla mamma e papà di parlare delle cose che accadono, perché le cose chiare fanno meno paura e non spaventano.
9 – Gli altri bambini hanno la mamma e il papà.

Anche tu hai la mamma e il papà e anche tanti altri bambini hanno i genitori separati o divorziati. La tua mamma e il tuo papà resteranno comunque e per sempre i tuoi genitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *