Gli eroi a quattro zampe dell'11 settembre

Home » Gli eroi a quattro zampe dell'11 settembre

cani1_eroe
cani2_eroe

NEW YORK – S’intitola Retrieved, ovvero “recuperati”, l’esposizione alla Saul Gallery di New York che mette in mostra i cani dell’unità d’emergenza impiegata nelle ore successive all’attacco terroristico dell’11 settembre 2001 per la ricerca delle vittime e dei sopravvissuti sotto le macerie del World Trade Center di Manhattan.
Quel giorno due aerei di linea americani vennero dirottati dai terroristi islamici di Al Qaida e fatti schiantare contro i due più alti grattacieli di New York che crollarono. Un terzo aereo di linea fu fatto schiantare dai dirottatori contro il Pentagono. Un quarto aereo, diretto contro il Campidoglio o la Casa Bianca a Washington, si schiantò in un campo in Pennsylvania, dopo che i passeggeri e i membri dell’equipaggio tentarono, senza riuscirci, di riprendere il controllo del velivolo. Gli attacchi terroristici dell’11 settembre causarono circa 3.000 vittime.

Nell’attacco alle torri gemelle morirono 2.752 persone, tra queste 343 vigili del fuoco e 60 poliziotti. La maggior parte delle vittime erano civili di 70 diverse nazionalità. Questi eroi a quattro zampe sono stati ricercati da Charlotte Dumas, fotografa olandese, che li ha raggiunti in nove stati americani diversi per ritrarli nel loro ambiente quotidiano, dieci anni dopo l’evento drammatico che li ha visti protagonisti. L’artista, specializzata in lavori che coinvolgono gli animali, ha voluto raccontare la storia di ognuno di essi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su