Furba quella pianta: mangia a sbafo e si mimetizza

USA – C’è una pianta che fa finta di essere secca per nascondersi dagli erbivori. E’ una recente scoperta di un botanico americano di Harvard pubblicata lo scorso anno. Si chiama Monotropsis odorata. E’ una pianticella non grande, appena 3-5 centimetri e vive nel sottobosco del sud-est degli Stati Uniti. E’  tanto rara quanto furba! Camuffa il bellissimo colore rosa-rosso dei suoi fiore con le “brattee” una specie particolare di foglie che si seccano rapidamente diventando simili al letto di foglie secche che circonda solitamente la pianta. La Monotropsis  è infatti un vegetale che non svolge la fotosintesi perché non ha clorofilla (da qui l’assenza del tipico colore verde dei vegetali). E’ un parassita, che ricava il suo nutrimento grazie a un sistema particolare che si chiama micoeterotrofia, una di quelle parole da sciogli lingua.
Ecco come funziona. Una pianta (come la nostra Monotropsis) che non sa fare fotosintesi si aggancia a un fungo che a sua volta stabilisce un legame (micorriza) con un vegetale che invece vive grazie alla fotosintesi clorofilliana. Il fungo, in pratica, fa da intermediario tra le due piante e trasferisce sali minerali e zuccheri da una all’altra. In questo modo la furba Monotropsis odorata non solo mangia sempre a sbafo, ma non essendo per niente verde non dà neppure nell’occhio ai predatori che non fanno caso a quei fiorellini rosa che lei tiene ben nascosti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su