Dieci anni fa il disastro di Fukushima. Cos’è una centrale nucleare?

centrale nucleare

L’11 marzo del 2011, esattamente dieci anni fa,  in Giappone ci fu un violentissimo terremoto seguito anche da uno forte tzunami. È stato il terremoto più forte mai registrato, con magnitudo 9.  Ma la gravità di quell’evento fu soprattutto legata alla centrale di Fukushima Daiichi, distrutta dalla potenza dell’onda che provocò la dispersione delle radiazioni.

Il disastro di Fukushima

Hanno perso la vita quasi 20mila persone, mentre più di 160mila residenti dell’area sono stati costretti a fuggire dalla più grave catastrofe nucleare dall’incidente di Chernobyl del 1986.

Da allora, il governo ha speso circa 250 miliardi di euro (32.1 trilioni di yen) per ricostruire la regione di Tohoku devastata dallo tsunami, ma le aree intorno all’impianto di Fukushima rimangono off-limits, perché preoccupano i livelli di radiazioni. Mentre lo smantellamento dell’impianto richiederà altri decenni e ulteriori spese nell’ordine dei miliardi.

Pensate che la zona che rimane ancora inaccessibile, in particolare nei pressi della centrale atomica di Fukushima Daiichi, ha un’estensione di 337 chilometri quadrati. E se questo numero non riuscite a immaginare quanto sia grande, beh pensate che Milano misura 181 chilometri quadrati... quindi come due Milano!

Vuoi sapere cos’è una centrale nucleare?
quali sono stati i disastri nucleari più gravi della storia
dove si trovano ancora le centrali nucleari?

e molto altro?

Per capire cosa di più sul disastro di Fukushima leggi anche


E su Repubblica L’uomo che salva i gatti abbandonati a Fukushima 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su