Blitz di Banksy a Venezia. E i vigili lo cacciano

Home » Blitz di Banksy a Venezia. E i vigili lo cacciano

 

Blitz dell’artista più misterioso che c’è. Stiamo parlando di Banksy lo street artist che gira il mondo lasciando la sua firma, i suoi disegni nelle città (a proposito l’avete vista la mostra che non era autorizzata da lui – a Milano?).

L’ultima incursione a Venezia, il 9 maggio per la Biennale di arte. “Sto preparando il mio stand per la Biennale di Venezia. Nonostante si tratti del più grande e prestigioso evento d’arte al mondo  per qualche ragione io non sono mai stato invitato”, scrive nel commento che accompagna il video sul suo Instagram.

Nel video lui – ma sarà proprio lui? – è camuffato sotto a un cappottone col cappello, poi seduto su una sedia e nascosto dietro a un giornale. Ha sistemato un banchetto per la strada con la sua opera. Provocatoria come è nel suo stile. Una nave gigantesca che attraversa la laguna tra gondole e barchette, San Marco e il Ponte dei Sospiri. “Venice in oil” dice un cartello lì a fianco messo a mo’ di titolo nell’opera. La gente passa e commenta. Si ferma e va via. Ovviamente nessuno lo riconosce. nessuno sa che quello è Banksy, un artista le cui opere valgono migliaia di dollari!

Neppure i vigili che hanno fatto il loro dovere. “ma lei ha l’autorizzazione per stare qui”, devono avere chiesto? Lui non ce l’aveva così prende tutte le sue carabattole, chiude il suo carretto e va via! Alla prossima Banksy…

Banksy a Venezia
Eccolo lì! Nascosto dietro al giornale c’è proprio lui, Banksy il misterioso street artist che non si fa mai vedere… (anche

Leggi anche 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su