Bambino autistico salvato dai suoi due cani

Indosso solo un pannolino sporco di fango: un bambino di tre anni di nome Marshall, affetto da autismo, è stato ritrovato così dalla polizia dopo essere scomparso per ore. Su di lui hanno vegliato Nala e Buckwheat, i due cani di famiglia. A raccontare la vicenda, accaduta in un paesino della Florida, Walton County, è Fox News: quando i genitori si sono accorti della scomparsa del piccolo, hanno notato che mancavano anche i due cani di casa.

bambino autistico

Così hanno pubblicato sui social network le loro foto, chiedendo a chiunque li vedesse di segnalarli alle autorità. Dopo qualche ora, una signora che abita nella zona ha ritrovato il bimbo: era seduto tra i due amici a quattrozampe, che si erano messi in posizione di difesa del piccolo, per proteggerlo dal bordo del fiume che c’era lì vicino. «Entrambi i suoi cani erano lì con lui. Siamo grati che i due lo abbiano guidato. Immagino che lo abbiano tenuto al sicuro», ha raccontato la donna che lo ha trovato. Marshall si era allontanato di circa 1,6 chilometri da casa ed era arrivato fino a un fiume. Non è chiaro se per tutte quelle ore sia rimasto in quella zona o abbia esplorato altri luoghi, ma di certo deve aver giocato un bel po’ con il fango.

Cos’è l’autismo

L’autismo è un disturbo del neurosviluppo che in genere si manifesta con precocità, nei primi tre anni di vita, anche se molti bambini e ragazzi ad alto funzionamento arrivano a una diagnosi tardiva, a volte anche in età adulta. Spesso l’autismo comporta perdita del contatto con la realtà e la corrispondente costruzione di una vita interiore propria, che viene anteposta alla realtà stessa. L’autismo è caratterizzato dal mancato sviluppo di relazioni sociali e affettive, difficoltà nell’uso del linguaggio, apatia, ripetitività nei giochi e rigidità nei movimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su